Giornalista, critico cinematografico, fotografico e delle arti visive, saggista, curatore. Dirige dal 2000 la testata giornalistica Cultframe – Arti Visive (Cinema, Fotografia, Arte Contemporanea). Fino all’aprile 2018 è stato direttore responsabile di CineCriticaWeb e fino al gennaio 2018 condirettore della testata giornalistica Punto di Svista – Arti Visive in Italia. Ha curato mostre per istituzioni pubbliche, musei e gallerie private in Italia e all’estero. Attualmente è docente di Linguaggio del Cinema Documentario e Arti Visive Comparate nell’ambito della Scuola Biennale di Fotografia di Officine Fotografiche Roma.
Conduce seminari e workshop sulla relazione tra cinema e fotografia, tra arti visive e scrittura e sulla rappresentazione visuale del paesaggio naturalistico e della metropoli, in Italia e all’estero.
É fondatore e curatore del Gruppo di Ricerca Satantango, sulla relazione tra fotografia e cinema.

Ha pubblicato: L’immagine della memoria – La Shoah tra cinema e fotografia (Onyx Edizioni, 2007), Cinema Israeliano Contemporaneo (co-curatore – Marsilio, 2009), Cosa devo guardare – Riflessioni critiche e fotografiche sui paesaggi di Michelangelo Antonioni (co-autore – Postcart Edizioni, 2012), La vertigine dello sguardo – La fotografia nel cinema tra narrazione e filosofia dell’immagine (Postcart Edizioni, 2013), Il vento e il melograno – Fotografia Contemporanea Israeliana (co-autore – Postcart Edizioni, 2017), La via che non c’è – Cinque fotografi erranti nell’Appennino bolognese (curatore – Assemblea Legislativa Regione Emilia Romagna, 2018), EUFONIE – Cinque fotografi e il cinema di Bela Tarr (curatore – Postcart Edizoni, 2019), Dinamica di uno sguardo – Riflessioni sulla fotografia contemporanea israeliana (Ashdod Art Museum – 2019).